Come un arcobaleno

Sono giorni che rifletto sul fatto che molto probabilmente sono ancora in lockdown, che la mia fase due corrisponde ad un leggero allargamento della cerchia sociale che frequento oltre al grande ritorno del mare nelle nostre vite. Niente di più. E rifletto sul fatto che questa mia fase due andrebbe un attimino modificata per consentirci una vita più normale, se di normalità si può parlare.

Leggi tutto “Come un arcobaleno”

Dal troppo al nulla

Dal mare alla campagna, dalla solitudine alla famiglia riunita dopo più di tre mesi. Il sole ci fa sempre compagnia, in ogni dove. Anzi, i soli. Si, perchè c’è anche quello che abbiamo dentro che durante il lockdown ha rischiato di annegare nel grigiore più assoluto ma per fortuna si è salvato, giusto in tempo forse.

Leggi tutto “Dal troppo al nulla”

Noi, tutti noi

Sembra impossibile ma è successo. Un’intera giornata fuori dal mondo, senza minimamente pensare alla pandemia e a ciò che comporta quest’assurda follia che stiamo vivendo. Complice il mare, i suoi profumi e la sua aria di libertà. Una spiaggia quasi deserta, un po’ di vento che allontaniamo cambiando spiaggia, anche questa con pochissime persone presenti e distanti.

Leggi tutto “Noi, tutti noi”

Come si fa?

Oggi il rumore dei tasti è diverso, lo sento come un’altra musica, sarà l’effetto del film che ieri ho visto per la seconda volta. Una di quelle pellicole che vorresti fermare ogni cinque minuti per capire meglio i collegamenti dei vari personaggi e delle loro azioni. E ti viene voglia di rivederlo, subito, appena esce la scritta the end.

Leggi tutto “Come si fa?”