Veder loro così

E ci ritroviamo a girare in lungo e in largo, a visitare spiagge diverse dalla mattina alla sera, in versione selvaggia e senza tante domande.

C’è un lockdown da recuperare, tanta sofferenza da smaltire, tanta vita da assaporare.

Amici sempre diversi da visitare o invitare a trascorrere una giornata con noi, una bel po’di pasta fredda che basti anche per la cena, una buona merenda da distribuire più volte nell’arco della giornata quando si ha a che fare con dei lupi, un ombrellone semiserio, due spiaggine da competizione, un’amaca, uno zaino di giochi, pinne ed occhiali.

E il gioco è fatto.

Per il resto ci facciamo guidare dalle onde del nostro splendido mare, che non è il più bello del mondo ma uno tra i più belli, che per noi è raggiungibile in un’oretta di viaggio in auto e che ci rende fortunati per questo e non solo.

E quando i bambini sono felici lo sono anch’io, quando li vedo sereni e spensierati penso che se lo meritino perché l’infanzia dovrebbe essere trascorsa così.

A stupirsi per un uccellino che vola vicino, a restare col naso all’insù a guardare un aquilone, ad abbracciare un nuovo compagno di giochi perché l’affetto è il carburante per una vita piena e felice, a giocare alle principesse delle alghe perché la natura è tutta da ammirare, a lanciare la sabbia perché ci sembra vada bene per poi capire che forse è meglio di no ma lo rifaccio perché mi piace un sacco, a pronunciare la parola mamma per sessanta volte al minuto, a visitare gli amici di ombrellone che sembrano simpatici e forse giocano a palla con me se gliela butto sopra, a ridere ogni volta che mamma si tuffa in acqua perché questa immagine la trovo divertentissima, a dire mamma vadia sessante volte al minuto, ad arrendersi alla stanchezza dopo una doccia selvaggia in pineta, a sorridere quando si rivede la tavola apparecchiata e ad addormentarsi durante il viaggio di ritorno forse ripensando alla bellissima giornata trascorsa.

Ecco che la mia di stanchezza appare prepotentemente e vorrei essere caricata anch’io in auto lavata, saziata e coccolata. Ma non importa, godo solo a veder loro così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *