Noi, tutti noi

Sembra impossibile ma è successo. Un’intera giornata fuori dal mondo, senza minimamente pensare alla pandemia e a ciò che comporta quest’assurda follia che stiamo vivendo. Complice il mare, i suoi profumi e la sua aria di libertà. Una spiaggia quasi deserta, un po’ di vento che allontaniamo cambiando spiaggia, anche questa con pochissime persone presenti e distanti.

Leggi tutto “Noi, tutti noi”

Novità e follia

Il ritorno ad una vita pseudonormale prevede anche un caffè serio al bar, con i bimbi che mangiano crackers e sorseggiano un buon cappuccino. Il tutto con mascherina, distanza, rajos e tronos. E vabbè. Mi accontento e mi godo questo momento dopo aver attraversato metà paese con il passeggino e la bicicletta al seguito. Una mattina diversa, con tanti incontri, sorrisi nascosti e ciao come stai.

Leggi tutto “Novità e follia”

Chissà

Continuo a vivere questa fase 2 in modo molto confuso, come se mi sentissi libera ma con le catene, come se avessero aperto le porte della prigione ma con il filo spinato all’entrata. Di fatto non abbiamo ancora festeggiato questa libertà, ne abbiamo solo assaporato qualche goccia cercando di capirne il sapore.

Leggi tutto “Chissà”

Altrimenti che vita è

Oggi un pasto in più, una seconda cena offerta gentilmente dalla vicina con la quale abbiamo condiviso il pasto serale, in garrela. Noi, i bambini un po’ in bicicletta e un po’ sulla stradina. Pizzette al taglio, acqua e gelato. Una cena condivisa tra racconti e mamma vadia, manine sporche che accarezzano i pantaloni e felicità pura e semplice. E la super focaccia che mi gusto in questo momento, accompagnata da una bella coca cola fresca super meritatissima, come sempre.

Leggi tutto “Altrimenti che vita è”